Anche l’utilizzo dell’affidamento diretto deve essere soppesato (dal RUP) alla luce del risultato (o del principio di risultato)

L’ANAC, con la corposa relazione annuale sull’attività svolta in tema di controllo dell’attività contrattuale, rimarca (a pag. 38) – in relazione ai procedimenti ed alle procedure sotto la soglia  -, che “sarebbe opportuna la riformulazione dell’articolo 50 del d.lgs. n. […]

» Leggi tutto

Sotto soglia e procedure ordinarie: l’obiettivo del risultato condiziona necessariamente l’azione del RUP

I recenti interventi che si registrano in relazione ai rapporti tra il sottosoglia e le procedure ordinarie, in questa rivista (L. Oliveri del 25 marzo 2024), l’intervento, precedente, del Presidente L. Carbone sul portale lavori pubblici.it ed il recente parere […]

» Leggi tutto

Incentivi funzioni tecniche tra semplificazioni che complicano e atti inutili

Eliminare il regolamento incentivi è una semplificazione o una correzione (di norme sbagliate?) Nelle recenti, chirurgiche, sottolineature  contenute nell’articolo del direttore del quotidiano “Incentivi funzioni tecniche: l’inutile “atto generale” non è comunque un regolamento”  si torna sulla questione della “disciplina” […]

» Leggi tutto

Attività contrattuale, prenotazioni e impegni di spesa: ma l’atto unico è obbligatorio? (terza parte)

Rimandando alle considerazioni espresse nei pregressi contributi, prima di giungere alla precisazioni contenute nella FAQ Arconet n. 53/2023 sulle eccezioni, e transito al FPV, previste per i lavori pubblici e quindi sulle eccezioni alla regola del previo perfezionamento dell’obbligazione prima […]

» Leggi tutto

Dell’utilità della circolare del MIT sul sottosoglia   

Sulla recente circolare del MIT n. 289/2023 (rubricata “Procedure per l’affidamento ex  art.  50  del  d.lgs.  n.  36/2023  – Chiarimenti interpretativi in merito alla possibilità  di  ricorrere alle procedure ordinarie) oltre ad alcune importanti puntualizzazioni, pubblicate anche sul quotidiano, si […]

» Leggi tutto
1 2 3