Costi manodopera, obbligo di verifica di congruità anche per l’offerta non anomala

Il Tar Campania, con la sentenza n. 6128/2023 spiega che per poter giungere all’aggiudicazione la stazione appaltante non può omettere il passaggio istruttorio preventivo relativo alla verifica dei costi della manodopera che l’appaltatore deve necessariamente indicare nell’offerta ad eccezione delle forniture senza posa in opera e nei servizi di natura intellettuale a prescindere da potenziali anomalie dell’offerta.

La conclusione del Tar è che la mancata formalizzazione della verifica sul costo della manodopera, «sebbene non sia di per sé solo elemento tale da inficiare irrimediabilmente il provvedimento di aggiudicazione, assume una simile portata invalidante dell’aggiudicazione» se il ricorrente dimostri l’effettiva insufficienza dell’importo indicato.

Autore

Views: 111

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *