Pnrr, arriva il supporto Easy: ma ai comuni manca il personale

All’interno del progetto Easy-Investimenti (avviato da Ifel-Mef-Mint a partire dal 2020) è stato creato un nuovo canale ad hoc per fornire supporto nell’utilizzo del sistema ReGis.

In un’apposita sezione sono o verranno inseriti e aggiornati gli estratti di interesse delle norme e delle circolari emanate, i manuali tecnico-operativi delle misure del Pnrr, i quadri sinottici degli adempimenti, completi delle informazioni sui referenti di contatto e con i relativi recapiti.

Tutto utile, per carità. Ma agli enti (specie di piccola dimensioni) non serve un altro strumento di facilitazione, che va ad aggiungersi a Italia Domani, Capacity Italy, Area Rgs ecc.

Agli enti servirebbero due cose: regole semplici e uniformi, da un lato, personale, dall’altro.

Infatti, al netto delle inutili complicazioni derivanti dalle diverse impostazioni che al monitoraggio e alla rendicontazione Pnrr hanno dato i diversi Ministeri, ReGis altro non è che un data entry.

Una volta compresa la sua logica e archiviate le tante disfunzionalità dell’avvio (come la difficoltà a visualizzare i Cup, le misteriose sparizioni dei dati, l’incomprensibile necessità di adottare un nuovo interfaccia in un sistema che aveva meno di un anno di esercizio ecc) gli operatori hanno imparato ad usarlo senza grosse difficoltà. Il problema è che spesso mancano proprio gli operatori.

Autore

Views: 184

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *