Fabbisogni professionali, le nuove linee di indirizzo

Approvate le linee di indirizzo per la determinazione dei fabbisogni, che modificano quelle del 2018. Le nuove linee, diffuse in quasi 40 pagine, si incentrano molto su una descrizione del lavoro basata sulle competenze e le capacità attitudinali e relazionali, cercando di superare gli astratti e formali, spesso poco significativi, profili professionali in uso nelle PA.

Il sistema delineato, tuttavia, appare fin troppo astratto e complesso, per risultare utile ed applicabile, in particolare nella realtà degli enti locali, che troppo spesso si dimentica essere composta da amministrazioni molto piccole ove l’eccessiva frammentazione di profili, competenze e funzioni non è materialmente possibile.


Per un commento, vedi qui.

Autore

Visits: 23

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *