Eventuali deroghe pregiudicherebbero i lavoratori

In un appalto di servizi, secondo quanto sottolineato dal MIT nel parere n. 2562/2024, ove la verifica di regolarità contributiva andasse a buon fine, dovrebbe ritenersi obbligatorio, anche in fase di pagamento intermedio, applicare la ritenuta dello 0,50%. Non sarebbe, quindi, possibile identificare un importo minimo. Infatti, l’articolo 11 del “nuovo” Codice impedirebbe di non applicare la ritenuta sui pagamenti progressivi quand’anche si discutesse di un valore uguale o inferiore a euro 1.000.

Autore

Views: 20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *