Verifica della progettazione

Il parere MIT 2269/2024 ha cercato di dare risposta ai seguenti due quesiti: 1) nel caso in cui il RUP, dipendente della stazione appaltante, avesse redatto lo studio di fattibilità per lavori di importo inferiore a 5.382.000 € e superiore a 1.000.000 € da porre a base di gara di un appalto integrato, da chi andrebbe svolta la verifica della progettazione se la stazione appaltante risultasse sprovvista di un sistema interno di controllo di qualità? 2) La verifica della progettazione a base di gara potrebbe essere svolta da personale qualificato interno alla s.a., diverso dal RUP, come previsto dall’art. 36, co. 1 d. lgs. n. 36/2023?

Al riguardo, quanto al primo quesito, l’Ufficio di Supporto Giuridico ha osservato che la verifica della progettazione potrebbe essere effettuata avvalendosi delle strutture di altre P.a., o, in mancanza, affidandosi a soggetti esterni; quanto al secondo, invece, che essa potrebbe essere svolta da personale qualificato interno alla stazione appaltante, diverso dal RUP, purché ci sia un sistema interno di controllo qualità (ex artt. 34, co. 2, lett. c e 36, co. 3, allegato I.7 al Codice).

Autore

Visits: 25

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *